Emozioni intense come la rabbia, il rancore, il risentimento, anche se non manifestate esternamente, influenzano a lungo i nostri comportamenti e il nostro equilibrio, se non ci preoccupiamo di trasformare la loro energia in modo consapevole.

Non importa se fingiamo di non farci toccare dagli eventi che accadono in ufficio, magari simulando atteggiamenti esterni molto zen, queste emozioni lavorano nello sfondo e nel chiacchiericcio mentale che condiziona il modo con il quale ci relazioniamo e la sensazione di benessere individuale. Spesso cronicizzando anche in comportamenti o pregiudizi poco funzionali.

Perché in fondo quando siamo arrabbiati con qualcuno o proviamo risentimento, chi soffre davvero siamo noi. E possiamo sempre scegliere cosa fare con le nostre emozioni

Possiamo ad esempio:
1) scegliere di farci attraversare da esse sospendendo azioni, parole e pensieri collegati.

2) interrompere temporaneamente le situazioni che ci coinvolgono in modo eccessivo, ricercando maggiore chiarezza con qualche strumento pratico.

3) osservare in modo fenomenologico il flusso transitorio della sensazione della rabbia, ridimensionando la percezione di “solidità e persistenza” delle emozioni. Arrivano e passano.

4) non sostenere la rabbia con pensieri successivi o con racconti che la richiamano.

5) fermarsi, dopo un evento emotivo, ad osservare le cause che sono dietro alla rabbia (speso una nostra sofferenza o un bisogno non soddisfatto)

6) …

e molto altro che da una parte ci aiuta a intercettare presto il sorgere delle emozioni e dall’altra, ci aiuta a prendere delle decisioni lucide sui nostri comportamenti.
L’ultimo passo sarà poi imparare a trasformare questa energia attraverso la comprensione e la compassione (prima di tutto verso di sé) ad esempio.
Oppure coltivando il fattore mentale del non-odio come viene esposto nella #PsicologiaBuddhista

Una mente calma e lucida, non ha prezzo 😀

Il posto di lavoro è senz’altro una sorgente di emozioni forti perché si trova sul crocevia di molte nostre aspettative e paure.
Alle emozioni va data dignità prima di tutto per riuscire ad entrare in relazione con esse senza esserne sequestrati.

Lo osservo spessissimo nei percorsi evolutivi, di #BusinessCounseling ma anche qundo ci occupiamo di organizzazione e processi: il sentiero evolutivo professionale individuale (ma anche quello organizzativo) per innescare cambiamenti sostenibili nel tempo non può non toccare gli aspetti emotivi per aumentare la consapevolezza di come funzioniamo e per supportare la responsabilità e la scelta su come partecipare alla relazione.

Che cosa ci fai tu con la rabbia ?

————

Mi occupo di percorsi di crescita personale.

Mindfulness Counseling applicato a percorsi evolutivi e spirituali.

Porto le pratiche e i concetti che derivano dalla filosofia buddhista per una evoluzione orientata alla consapevolezza, il metodo, la saggezza e l’etica.

Counseling manageriale e organizzativo nelle aziende.

Business e leadership Mentoring.

Sei un professionista , un imprenditore un manager, stai facendo evolvere il tuo business e hai bisogno di un punto di vista terzo ed esperto di gestione di impresa e sviluppo personale ? Contattami !

Vuoi cominciare il tuo cammino di crescita ? Contattami per un colloquio conoscitivo

marco.guzzini@marcoguzzini.com

Restiamo in contatto! Iscriviti alla Newsletter

Evoluzione di Persone, Imprese, Organizzazioni. Con Metodo e Saggezza

Non inviamo spam! Leggi la nostra Privacy Policy

Restiamo in contatto! Iscriviti alla Newsletter

Evoluzione di Persone, Imprese, Organizzazioni. Con Metodo e Saggezza

Non inviamo spam! Leggi la nostra Privacy Policy